Le spedizioni LCL Reefer: il trasporto merci a temperatura controllata

By | giugno 16, 2017

Immaginiamo di voler organizzare un trasporto di merci da Hong Kong in Cina. Per farlo ci possiamo rivolgere solo a delle società di trasporto che organizzano dei container da caricare in quelle gigantesche navi che spesso vediamo nei nostri moli. Navi porta-container sono le più grandi del mondo, per capacità di stiva e per lunghezza riescono a superare anche le petroliere. Le navi sono progettate per ospitare quanti più container possibili. Questi possono essere definiti l’unità di misura del trasporto. Ma il problema nasce quando un container non viene riempito del tutto, oppure si debba organizzare una spedizione con vari container semivuoti. Questo accade perché non tutte le merci sono tra loro compatibili. In alcuni casi servirà mandare il container che contiene una cella frigo, in altri casi sarà necessario avere un ambiente secco, oppure il contrario, umido. In alcuni casi la merce è molto delicata, in altri non può entrare in contatto con un altro tipo di merce. Insomma, ci sono molte ragioni per cui un container debba muoversi semivuoto, comportando in ciò un aggravio dei costi di trasporto.

Per ovviare a questa situazione, nel campo dei trasporti a temperatura controllata, da decenni si è oramai imposta la pratica dei servizi lcl reefer. Un servizio di questo tipo mette insieme le esigenze di più distributori, che hanno la necessità di far arrivare la stessa tipologia di merce dalle nostre parti, sfruttando al massimo la capienza di carico di ogni singolo container e dividendo le spese (gli attori coinvolti nel trasporto possono essere più di uno). Una società di trasporti esperta nel reefer service assicura una logistica basata sulla conservazione a freddo della merce, organizzando anche trasporti con differenti temperature, spesso regolate da timing, grazie a sistemi molto avanzati. Quando ci sono comunanze tra punti di origine e punti di destinazione, può essere sempre organizzato un trasporto LCL (less than container load) che mette insieme più operatori per far partire i container pieni. In questi casi la logistica è davvero tutto: occorre prestare molta attenzione ai tempi di caricamento e scaricamento, alle tappe intermedie, rispettando tutti i tempi di consegna dati a ciascun destinatario. Normalmente le aziende di trasporto offrono lo stesso standard di assistenza e qualità che in un trasporto FCL (a container pieno proveniente da un solo spedizioniere). Esso può essere sia marittimo, sia aereo.

I vantaggi del trasporto LCL, anche a temperatura controllata, sono che nella maggior parte dei casi tutte le incombenze pratiche, come le documentazioni per le note di carico, la dogana, il controllo dei documenti, sono a carico della società di trasporti, che per massimizzare il profitto deve disporre di una logistica di alto livello anche per stoccare le merci in un punto di consegna intermedi che rispettino gli standard attesi per ogni tipo di merce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *