Cibi da non mettere nel forno a microonde

By | giugno 20, 2017

Il forno a microonde è stata una delle invenzioni che hanno rivoluzionato la cucina a partire dagli anni ’80, imponendosi immediatamente all’attenzione delle casalinghe. Possono essere incredibilmente utili perché riscaldano i cibi e le bevande in pochissimo tempo, riuscendo perfino a cucinare qualcosa. Nati sulla scorta della necessità di tagliare i tempi e mangiare cibi precotti, oggi vengono ampiamente usati per scongelare, riscaldare, preparare tisane e infusi. Normalmente quando acquistiamo un microonde c’è un manuale di istruzioni che ci spiega cosa possiamo fare con esso e cosa no. Sappiamo che ci sono cibi che non si possono riscaldare e altri che non danno problemi. Vediamo ai cibi più comuni che non bisogna cuocere o riscaldare nel forno a microonde.

1) le uova sode con il guscio. Non si può bollire perché semplicemente l’uovo esplode. Meglio usare il classico pentolino in questi casi.

2) In tanti riscaldano la tazza di the o di tisana, l’acqua da far bollire. In realtà ciò che si ottiene è un forte riscaldamento, che può solo provocare ustioni perché tende a bollire non appena infiliamo la bustina di the. Meglio usare il bollitore elettrico.

3) non riscaldare cibi processati altamente trasformati. Meglio farlo con cibi freschi perché il riscaldamento di alcuni conservanti può portare a processi di ossidazione dannosi per la salute.

4) pasta con verdure cruciformi. I broccoli e gli spinaci.

5) le patate cotte al forno non andrebbero riscaldate al forno microonde. Vanno sempre conservate in luogo freddo prima.

6) per lo stesso motivo il calore del microonde non è sufficiente a eliminare i batteri eventualmente formatisi nel riso cotto e poi non conservato in frigorifero.

7) il pollo che ci piace tanto, cotto al forno, se conservato fuori dal frigo e poi rimesso a scaldare genera gli stessi problemi. Ma non va nemmeno cucinato perché non cuoce uniformemente come nel normale forno a ventilazione.

8) la carne congelata è uno degli alimenti che viene più spesso infilato nel microonde. Motivo? Ci dimentichiamo di toglierla dal congelatore e vogliamo consumarla in fretta, magari con l’ausilio del piatto rotante, che perlomeno distribuisce il calore in modo uniforme. Ma attenzione: la cosa migliore da fare rimane farla scongelare nel frigo.

9) il latte materno potrebbe non essere riscaldato in modo uniforme, quindi occorre assicurarsi che sia agitato per distribuire meglio il calore.

10) infine una nota sui recipienti, che spesso ingannano per l’uso tradizionale che se ne fa col forno ventilato. Posto che su internet si trovano a buon prezzo i recipienti per cottura ideati proprio per il microonde, dobbiamo sempre evitare di mettere in forno vaschette di alluminio e utilizzare della carta da forno. Nonostante entrambi resistano alle più alte temperature, non sono adatti a questo scopo.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *