Packaging: il marketing con le scatole di imballaggio

By | maggio 3, 2017

Il packaging è molto più di un imballaggio per merci, beni e prodotti. E’ diventata una vera e propria forma di pubblicità e comunicazione.

E’ quasi come metter un abito su misura al prodotto che si vuol spedire, per renderlo unico. Il packaging è studiato per attirare l’attenzione del consumatore e dare un’immagine inconfondibile e valorizzare al meglio un’anonima confezione.

Il packaging consente di caratterizzare in modo estetico e funzionale un articolo e quindi renderlo il più possibile riconoscibile in mezzo ad una infinita quantità di prodotti  che quotidianamente  si trova sugli scafali di un supermercato; è studiato per attirare l’attenzione e rafforzare l’immagine di un marchio; fornisce utili informazioni. L’imballaggio di un prodotto, attraverso grafiche ammiccanti racconta quanto contenuto nell’involucro e piccole e grandi aziende per catturare una fetta sempre più ampia di clienti si sbizzarriscono con colori, immagini ed informazioni che catturano l’attenzione del consumatore.

Attualmente, secondo alcuni esperti del settore, il packaging viene considerato il quinto elemento del marketing mix più utilizzato al fine di raggiungere gli obiettivi di mercato prefissati. E’ utile precisare che i prodotti si differenziano tra loro e quindi per alcuni di essi il contenitore per la spedizione può rappresentare un valore aggiunto importante.

Per certi settori, il pacco conserva le classica funzione di protezione della merce, lo scatolifcio Sicar è leader in questo settore,  realizzando scatole per imballaggio in cartone. Confezioni che fanno la differenza e che si estendono dalla classica scatola agli espositori, i dispenser e i totem.

Il pacco è pensato per colpire il cliente; crea la forma e deve essere di sicuro impatto visivo perché spesso e volentieri è proprio il primo impatto visivo a determinarne il successo; se piace, di certo funziona.

La componente grafica è strategica e irrinunciabile; deve essere in grado di attirare l’attenzione, deve impressionare; un pacco anonimo tale resta in mezzo a confezioni simili tra loro.

Oggi, grazie anche ad una maggiore sensibilità sulle tematiche ambientali, i consumatori sono molto più attenti e sensibili rispetto alla scelta dei vari involucri. Le aziende più importanti infatti tendono a riconvertire gradualmente la produzione, semplificando sempre più il contenitore e ricercando costantemente nuovi materiali.

Una delle mode del momento è il packaging grezzo o puro, ovvero quello che non copre ma esalta il prodotto. La comunicazione infatti è sempre più determinante ed in alcuni contesti funziona più di tutto.

Per una strategia di vendita di un prodotto, il packaging è dunque fondamentale e per rendere un oggetto più appetibile, ogni più piccolo dettaglio può far la differenza. Oltre all’originalità e all’estetica è importante tener conto della praticità e della funzionalità.

La funzione principale del pack è proteggere un prodotto e conservarlo intatto fino al momento della consegna.

Il packaging naturalmente crea rifiuti più o meno ingombranti e quindi deve essere smaltito con cura e puntualità, ma fortunatamente è realizzato con materiali riciclabili; è sufficiente dividere correttamente tutti i materiali e conferire il tutto negli appositi contenitori.

(Visited 3 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *